italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Turismo
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Turismo e statistiche

Turismo e statistiche
di Giuliano Lenni Presidente dell'Associazione Albergatori di Montepulciano
www.montepulcianohotels.it


Le statistiche di previsione turistica riguardanti il 2003 e redatte dai più autorevoli organi preposti alla divulgazione di tali dati hanno evidenziato sostanziali differenze, in termini percentuali, tra di loro, a dimostrazione che particolarmente in questo periodo non è possibile fare un concreto affidamento sulle valutazioni dei flussi del turismo che accompagneranno la prossima stagione.

Le maggiori diversità di opinione le riscontriamo quando gli analisti prendono in esame i mercati emergenti quali Russia, Cina e paesi dell'Est in genere che, data la loro particolare condizione di incertezza economica e politica, non offrono alcuna garanzia al nostro mercato e pertanto sono di difficile inquadramento nel movimento turistico internazionale. In effetti alcuni dati sono enfaticamente positivi, altri prudenti e certi negativi; nel 2002 abbiamo avuto qualche avvisaglia di movimento proveniente dalle sopra citate realtà e stare nella prudenza ci sembra il miglior modo per non rimanere né delusi né meravigliati.

D'altronde, per la nostra zona, questo è solamente un nuovo importante serbatoio di potenziali clienti e per ora quello che ci interessa è intervenire in questi mercati con presenza alle fiere e agli incontri di lavoro specifici in modo da dirottare nelle nostre strutture ricettive il maggior numero di persone possibile. Però c'è un dato che ci preoccupa particolarmente e riguarda il nostro caro turista tedesco che nella passata stagione, per varie cause concomitanti, sembra averci abbandonato causandoci le perdite che tutti conosciamo bene.

In tal senso, dalle ultime statistiche pubblicate, emerge un dato non molto felice per la prossima stagione in quanto tutti gli indici prevedono una sostanziale stabilità dei clienti tedeschi rispetto allo scorso anno il che vuol dire che il 2003 sarà un anno simile a quello che ci siamo lasciati alle spalle regalandoci un altro periodo di crisi in attesa di un promettente quanto apparentemente lontano 2004 di ripresa generale.

Da questa situazione di stallo dobbiamo comunque ricavare qualcosa di positivo; cioè la volontà di tutti gli operatori turistici di non demordere, anzi offrire un sempre crescente standard qualitativo sia nei servizi che nei prodotti offerti in modo da non farci trovare impreparati dai turisti perché, pochi o molti che siano, sono sempre una grande ricchezza per la nostra città. Dunque, buon lavoro a tutti e buon anno nuovo.


 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521