italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Festival Orizzonti di Chiusi: serata in abbinamento con il Ristorante Osteria Etrusca

La vita è una grande avventura: se il mondo è come è, non può essere che un incantesimo di un perfido mago. Smascheriamolo. La tesi è proprio questa: il mondo apparentemente “reale” è in realtà illusorio e quindi è necessario, oggi come allora, smascherare l'inganno, un incantamente certamente ordito da un mago maligno. Accettare questa sfida vorrà dire forse essere scambiati per pazzi ma almeno non avremo rinunciato ad essere paladini dell'ideale, dei portabandiera di un sogno per il quale vale la pena di battersi! E saremo “tutti cavalieri”/”todos caballeros”, esortazione che dà il titolo allo spettacolo. Tra il pubblico Vergassola/Sancho trova una poco probabile Dulcinea e Cavalieri degli specchi, perfidi negromanti e affascinanti principesse etiopi e li convince a stare al gioco di Don Chisciotte che li sfida, combatte e lusinga. Una lunga preparazione che segue passo passo i capitoli del capolavoro del Cervantes per arrivare infine alla liberazione del pubblico dall'incantesimo. Naturalmente tutto lo spettacolo è giocato su questa somiglianza naturale di Riondino/Vergassola a Don Chisciotte/Sancho Panza. Uno colto e fantasioso, l'altro ha invece fatto del senso pratico la sua cultura. Insieme creano situazioni esilaranti, catalizzano le risate e gli applausi del pubblico, pur seguendo un capolavoro della letteratura che a quattrocento anni dalla prima pubblicazione mostra la sua attualità.

“Voglio parlare con quella meravigliosa principessa, Sancho”

“Ma la signorina fa la guardiana dei bagni all'autogrill”.

“Apparentemente. In realtà ciò sembra per un incantesimo del mago Farfocchio”.
“Sarà. ma io qui non vedo cavalieri nè principesse”. “Siamo tutti cavalieri, Sancho!”.

...e come CONTORNO: Dal 7 fino al 14 Agosto 2006

Si aprono due LABORATORI PERMANENTI: quello di COMMEDIA DELL’ARTE con la Compagnia Prométhée  di Damazane – Francia, e quello dedicato ai BAMBINI DI TEATRO E SUL CLOWN DIRETTO DA TERESA BRUNO.

Informazioni: Ufficio Cultura di Chiusi 0578/223626.


DALL'ARCHIVIO
di Valdichiana.it
5
L
L
E
150
1
6
52
L
2
E
55
L
8
L
L
Sar
1
6
3
6
Pi
Pi
47
L
E
47
L
"L
L

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521