italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Chiusi e i Ruzzi della Conca

Al via la ventitreesima edizione dei Ruzzi della Conca. Dal 30 agosto all’8 settembre, la
festa patronale di Chiusi Scalo in onore della Natività di Maria Ss.ma animerà le vie e
le strade della cittadina etrusca. Una manifestazione che vede in campo cinque contrade –
Biffe, Fornace, Granocchiaio, Mar Nero e Sottogrottone – pronte a sfidarsi nelle gare di
palla al bracciale per la vittoria più importante, senza escludere le altre competizioni,
a cominciare dalla spettacolare corsa dei maiali che si svolgerà al campo sportivo di
Chiusi sabato 6 settembre alle ore 19. Le due domeniche (31 agosto e 7 settembre)
vedranno protagonista la palla al bracciale, sempre allo stadio della cittadina etrusca.
Le contrade sono pronte a gareggiare tra loro in una specie di girone all’italiana che
determinerà poi le finaliste, pronte a contendersi il titolo di campione, la “conca”,
nell’ultima giornata. Parte favorito, anche quest’anno, il Granocchiaio di capitan
Massimo Marchettini, una squadra che negli anni ha potuto contare su campioni affermati e
su giovani di buon livello: non a caso, i biancoverdi sono campioni in carica e, per
numero di vittorie, sono un pò la Juventus dei Ruzzi, con ben 8 conche messe in bacheca.
Ambiscono al “palio” chiusino anche Fornace e Biffe. I giallorossi guidati da un
inossidabile Massimo Cherubini sono assenti dal titolo ormai da quattro anni e hanno sete
di vittoria. Le Biffe, invece, possono contare su due pilastri – i fratelli Margaritelli –
e sperano di rendere vita dura alle avversarie.

Le sorprese potrebbero venire da Mar Nero e Sottogrottone, due contrade che ormai mancano
l’appuntamento con la conca da venti anni. I nerazzurri possono contare su un ottimo
vivaio e vedremo se capitan Andrea Depalo riuscirà nel miracolo. Il Sottogrottone confida
invece nella verve dei fratelli Pacchieri e certamente non sarà in campo per perdere. Le
contrade attendono con trepidazione anche la corsa dei maiali, una gara spettacolare che
richiama sempre qualche migliaio di spettatori al campo sportivo: difficile dire chi
potrebbe essere il favorito, anche se voci di corridoio vedono nel “porchetto” del
Sottogrottone qualche chance in più.
I Ruzzi sono anche l’occasione per far divertire centinaia di ragazzi chiusini, con
i “Ruzzini” (una specie di giochi senza frontiere) e le partite del “Braccialino” (le
gare di palla al bracciale per i piccoli).

Ai Ruzzi è anche abbinato il TotoRuzzi, una specie di schedina pronostici: occorre
indovinare la graduatoria finale, ricchi premi in palio. Le cartoline gratuite sono già
disponibili in tutti i negozi e bar di Chiusi.
Il tutto, in un sano e allegro spirito di allegria che troverà ogni sera la sua degna
conclusione nelle luculliane cene e nelle serate danzanti offerte dalla contrada della
Fornace, quest’anno organizzatrice della festa.

La corsa dei maiali

La corsa dei maiali è certamente l’evento più spettacolare dei Ruzzi della Conca.
Quest’anno è prevista per la giornata di sabato 6 settembre, alle ore 19, presso il campo
sportivo. Cinque maiali vengono disposti, in speciali cassoni, all’altezza di una delle
porte da calcio. Subito dietro, i fantini, che armati di un morbido frustino fatto di
ramoscelli (per evitare le proteste degli ambientalisti) stimolano l’animale durante la
corsa, soprattutto indirizzandolo nel modo giusto. I fantini, dunque, non cavalcano (come
è ovvio!), ma seguono da dietro il suino. I maiali, per l’appunto, subito dopo il via
vengono liberati (ognuno è addobbato con i colori della propria contrada) e devono
raggiungere l’altra porta del campo. Vince il suino... che per primo va in gol! Una gara
assolutamente da non perdere.


La palla al bracciale

(Regolamento) La vittoria finale dei Ruzzi della Conca viene assegnata al termine di un
torneo di palla al bracciale. Un gioco antico a metà tra il tennis e la pallavolo che si
svolge al campo sportivo di Chiusi, in uno speciale rettangolo di 54 x 16 metri, diviso
da una rete alta 1,20 metri e lunga 18 metri. Le squadre sono composte da tre giocatori,
più le riserve, oltre al capitano (il mister) e al mandarino (una figura che serve
ad “alzare” la palla per il battitore). I giocatori indossano sul pugno destro (o
sinistro se si è mancini) il bracciale, uno speciale blocco di legno sagomato per
inserirvi all’interno la mano, costituito da tre superfici piane e una stondata sul
retro, pesante 1 kg e 250 grammi. Con il bracciale gli atleti devono colpire una pallina
di gomma del peso di quasi due etti. Le partite si svolgono quindi in maniera simile ad
una partita di tennis, con battute e scambi spettacolari. Si arriva al meglio dei 12
punti, tranne la finalissima che giunge a 16 punti. Le cinque contrade – Biffe, Fornace,
Granocchiaio, Mar Nero e Sottogrottone – si sfidano in un torneo che dura due giornate:
la vincente delle sfide del 31 agosto accede alla finale, le altre si scontrano il 7
settembre.


ALBO D’ORO DEI RUZZI DELLA CONCA


Palla al Bracciale

1981 Sottogrottone

1982 Mar Nero

1983 Granocchiaio

1984, 1985, 1986 Biffe

1987, 1988, 1989, 1990, 1991, 1992 Granocchiaio

1993, 1994, 1995, 1996 Fornace

1997 Biffe

1998, 1999 Fornace

2000, 2001 Biffe

2002 Granocchiaio


Corsa dei Maiali

1981, 1982 Granocchiaio

1983 Mar Nero

1984, 1985 Granocchiaio

1986 Sottogrottone

1987 Biffe

1988 Granocchiaio

1989 Sottogrottone

1990 Fornace

1991 Mar Nero

1992 Fornace

1993 Mar Nero

1994 Biffe

1995 Mar Nero

1996, 1997, 1998, 1999 Fornace

2000 Granocchiaio

2001 Mar Nero

2002 Fornace


Ruzzini

1981 Biffe

1982 Granocchiaio

1983 Fornace

1984 Biffe

1985 Granocchiaio

1986 Sottogrottone

1987 Biffe

1988 Fornace

1989, 1990 Sottogrottone

1991 Biffe

1992, 1993 Fornace

1994 Granocchiaio

1995 Fornace

1996 Mar Nero

1997 Fornace

1998, 1999, 2000 Mar Nero

2001 Fornace

2002 Mar Nero


Braccialino

1989, 1990, 1991, 1992, 1993, 1994 Fornace

1995 Sottogrottone

1996, 1997 Mar Nero

1998 Granocchiaio

1999, 2000, 2001 Mar Nero

2002 Sottogrottone



 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521