italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Turismo
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Castiglion Fiorentino: iniziato il restauro dell'affresco esterno al Chiostro di San Francesco

Prosegue la politica di riqualificazione del centro storico da parte dell’Amministrazione comunale di Castiglion Fiorentino. Dopo aver recentemente ristrutturato la zona di vicolo dei Macelli con una nuova pavimentazione ed una nuova illuminazione, l’attenzione dell’Amministrazione comunale si sta concentrando su un’opera d’arte che si trova all’esterno della Chiesa di S. Francesco, con precisione a sinistra della porta del Chiostro: si tratta di un affresco raffigurante una Madonna in trono con bambino. Un’opera misconosciuta alla maggior parte dei castiglionesi, anche perché sinora protetta da una rete.

Il restauro è iniziato di recente ed è a cura dello Studio Tre – Tecnologie e Restauro di Arezzo, sotto la direzione dell’architetto Claudio Amadori, responsabile dell’Urbanistica di Castiglion Fiorentino.
“E’ apprezzabile aver posto l’attenzione su questa opera, che non verrà solo ristrutturata, bensì verrà anche studiata attraverso un’indagine conoscitiva che ci permetterà di risalire alle origini dell’affresco – dichiara Amadori – al momento possiamo riferire che l’opera risale al ‘600, ma non escludiamo nemmeno di attribuirla al XV secolo”.

Concretamente, il progetto di restauro prevede la ripulitura dell’affresco da una recente patinatura, il restauro dello sportello e della balaustra lignei, il rifacimento della scalinata e della mensa dell’altare in pietra, così come degli elementi plastici, quali le lesene e i capitelli. Verrà anche realizzato un dispositivo ad hoc per tenere lontani i piccioni, nonché un’idonea illuminazione per valorizzare il dipinto. Tale restauro viene realizzato grazie ad una importante sponsorizzazione da parte di un castiglionese da tempo residente all’estero, che ha voluto così omaggiare il nostro paese.

“Come Amministrazione comunale siamo soddisfatti di poter restituire alla conoscenza e alla memoria storica dei castiglionesi tale opera – sostiene il Sindaco Paolo Brandi – tengo in modo particolare a ringraziare questo nostro concittadino, che ha voluto contribuire così nobilmente al recupero di una delle tante opere a disposizione della popolazione e dei sempre più numerosi turisti che di recente visitano Castiglion Fiorentino”.


DALL'ARCHIVIO
di Valdichiana.it

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521