italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » I festeggiamenti di Santa Mustiola

Chiusi è in festa per celebrare la patrona Santa Mustiola, una tradizione che si rinnova, attraverso i secoli, dall’anno 274 d. C. quando Mustiola fu martirizzata.Iniziative e appuntamenti di vario tipo si succederanno fino al 4 luglio. Da segnalare, domenica 29 giugno la messa in Duomo, l’esibizione degli sbandieratori dei Terzieri e il corteo storico, il Palio delle Torri. I tre rioni di Chiusi Città si sfideranno in una corsa di circa 800 metri: quattro gareggianti per ciascun terziere dovranno compiere il percorso in minor tempo possibile, portando in spalla una torre di legno con impressa l’effige del terziere di appartenenza. Una sfida dove contano le doti atletiche, l’allenamento e la buona armonia tra i corridori. E soprattutto, il Palio è un appuntamento molto atteso dalla cittadinanza, una manifestazione storica e folkloristica capace di richiamare un gran numero di visitatori.

Mercoledì 2 luglio, poi, ci sarà la solenne apertura, alle ore 18 in Duomo, dell’urna della santa martire alla presenza delle autorità civili, religiose e militari e, alle 21, con la collaborazione del gruppo dei canottieri “P. D’Aloja”, verrà fatta la traversata del lago con l’immagine di Mustiola. La serata si chiuderà con la benedizione e i fuochi artificiali.

Per il giorno successivo, giovedì 3 luglio, il programma prevede la tradizionale fiera, dalle 8.30 alle 11 sarà celebrata la Messa, alle 18 il Pontificale presieduto dal vescovo Monsignor Rodolfo Cetoloni, alle 19.30 la tombola. Tutti a cena nelle taverne a partire dalle ore 20, quindi il concerto della Filarmonica e la premiazione del Cittadino insigne che precederà la chiusura dell’urna, alle 23.

Infine, venerdì 4 luglio alle 18 verrà celebrata la Messa di Ringraziamento presso la catacomba della Patrona e sarà possibile visitare il luogo di sepoltura. Il corpo di Mustiola venne deposto nella catacomba subito dopo il martirio, mentre tra il IV e il V secolo venne spostato in una tomba a terra dietro l’altare della basilica eretta sopra la catacomba stessa. Nel 1782 il vescovo Pannilini demolì l’antica basilica e portò il corpo della santa nella cattedrale di San Secondiano dove è rimasto fino al 1976, anno in cui fu posto in un’urna di vetro sull’altare della navata sinistra della cattedrale. Nel 2002, per volere del vescovo Rodolfo Cetoloni, è stata fatta una ricostruzione e ricognizione del volto di Santa Mustiola con tecniche fisiognomiche applicate da Francesco Mallegni, paleontologo dell’Università di Pisa.

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521