italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Convegno a Chianciano Terme sugli effetti sulla salute dell

L’inquinamento elettromagnetico causato dalle emissioni di antenne per cellulari,
ripetitori televisivi ed elettrodotti, nonché dagli apparecchi di uso domestico, ormai
presenti in tutte le abitazioni, provocano degli effetti sulla salute dell’uomo?


Se ne parlerà in una assemblea pubblica convocata dal Sindaco del Comune di Chianciano
Terme, arch. Guido Bombagli e Presidente della Commissione Consiliare "Ambiente e
partecipazione" del Comune di Chianciano Terme, Andrea Mencarelli, venerdì 22 luglio
(ore 21.00) presso la Sala Polivalente (giardini pubblici) a Chianciano Terme.


"Gli effetti di questo tipo di inquinamento sono ancora poco conosciuti ed oggetto di
continue controversie anche legislative, che hanno portato negli anni a variazioni
ripetute dei limiti espositivi – afferma il Presidente della Commissione
Consiliare "Ambiente e partecipazione" del Comune di Chianciano Terme, Andrea
Mencarelli - è necessario, pertanto, informare il più possibile l’opinione pubblica
sulle ripercussioni che l’elettromagnetismo può avere sulla salute".


Oltre al Sindaco del Comune di Chianciano Terme, arch. Guido Bombagli e al Presidente
della Commissione Consiliare "Ambiente e partecipazione" del Comune di Chianciano Terme,
Andrea Mencarelli, saranno presenti all’incontro pubblico esperti che illustreranno il
complesso tema dell’elettromagnetismo. Tra i relatori interverranno: Fabio Roggiolani,
Consigliere Regionale dei Verdi e Presidente della Commissione Consiliare Regionale
Sanità, Maria Grazia Petronio, Responsabile del Settore Ambiente e Salute dell’Azienda
USL 11 Empoli, nonché consulente Regione Toscana per l’elettrosmog.


"Invitiamo tutti i cittadini a partecipare all’assemblea pubblica - afferma il sindaco
del Comune di Chianciano Terme, arch. Guido Bombagli – perché una corretta informazione
su questi delicati temi è fondamentale per la salvaguardia della nostra salute".





Scheda su: ELETTROMAGNETISMO


Come si misura: Di una emissione elettromagnetica si può misurare:


- l’intensità del campo elettrico (Volt/metro, V/m) o di quello magnetico (Tesla),


- la densità della potenza irradiata (Watt/metro², W/m²). L’aumento dei tumori viene
associato alla presenza di forti campi magnetici (che hanno pochi ostacoli) piuttosto
che a quelli elettrici (che possono essere schermati).


Radiofrequenze e microonde: sono onde ad alta frequenza. Le radio frequenze sino a 300
Mhz (milioni di cicli ogni secondo), le microonde sino a 300 Ghz (miliardi di cicli al
secondo).


Radiazioni ionizzanti e non ionizzanti: le prime, che hanno tanta energia da togliere un
elettrone da un atomo e da alterarne quindi le caratteristiche chimiche, comprendono
radiazioni ultraviolette, raggi X, raggi Gamma. Delle seconde, più deboli, fanno parte
luce, microonde, onde radar, onde radio, onde a 50 Hertz (la frequenza della corrente
domestica).


Distanze e tempi di esposizione: l’intensità dell’energia decresce molto con la distanza
dalla sua sorgente. È stato calcolato che l’esposizione diurna media dovuta alle usuali
attività elettriche di una casa è confrontabile con quella ricevuta stando a 3 metri da
una linea ad alta tensione di 380 kV. Ma si tratta di pochi minuti al giorno per gli
elettrodomestici, 24 ore su 24 per chi abita vicino agli elettrodotti.


I limiti di sicurezza: molti studi indicano come soglia limite 0.2 microTesla. Il che
vuol dire, per una linea a 380 kVolt una distanza di 130 ÷ 150 metri. Le attuali norme
di sicurezza fissano a 28 metri questo limite.


Frequenza: è un’unità di misura spesso usata nel campo dell'elettronica o delle
telecomunicazioni. Corrisponde all’inverso del periodo, ovvero al tempo impiegato da una
certa grandezza per raggiungere nuovamente lo stesso valore; da questo si può capire che
la frequenza non è altro che il numero di periodi che si susseguono nell’unità di tempo.
La frequenza si misura in HERTZ (secondi^-1). Facendo un esempio possiamo dire che se si
ha una frequenza di 10hz, vuol dire che ci sono dieci periodi (considerati in genere
cicli) in un secondo.


Hz - Hertz, unità di misura della frequenza.


Ghz - Gigahertz, miliardi di hertz.


Mhz - Megahertz, milioni di hertz.


Khz - Kilohertz, migliaia di hertz.


T - Tesla, unità di misura del campo magnetico.


NIR - Non Ionizing Radiation, radiazioni non ionizzanti, comprese in un range di
frequenza tra 0 Hz e 3000 THz,


ELF - Extremely Low Frequency, Frequenze estremamente basse, comprese in un range di
frequenza tra 0 Hz e 3 kHz


RF - Radio Frequency, Radio frequenze, comprese in un range di frequenza tra 30 kHz e
300 MHz, da LF a VHF


LF - Low Frequency, comprese in un range di frequenza tra 30 kHz - 300 kHz


MF - Medium Frequency, comprese in un range di frequenza tra 300 kHz - 3 MHz


HF - MHz High Frequency, comprese in un range di frequenza tra 3 MHz - 30


VHF - Very High Frequency, comprese in un range di frequenza tra 30 MHz -300 MHz


VLF - Very Low Frequency, comprese in un range di frequenza tra 3 kHz - 30 kHz


MW - Micro Wawes, Micro onde, comprese in un range di frequenza tra 300 MHz e 300 GHz,
da UHF a EHF


UHF - Ultra High Frequency, comprese in un range di frequenza tra 300 MHz - 3 GHz


SHF - Super High Frequency, comprese in un range di frequenza tra 3 GHz - 30 GHz


EHF - Extremely High Frequency, comprese in un range di frequenza tra 30 GHz - 300 GHz


UV - Ultra Violet, Ultravioletto, comprese in un range di frequenza tra 750 THz 3000
THz,


50 hz - È la frequenza comunemente impiegata nella trasmissione (elettrodi) e
nell'utilizzo dell'energia elettrica per usi civili e industriali.


V/m - Volt per ogni metro, unità di misura del campo elettrico.


V - Volt, unità di misura della tensione.


A - Ampere, unità di misura dell'intensità di corrente.


W - Watt, unità di misura della potenza.


Esposizione: è la condizione di una persona soggetta a campi elettrici, magnetici,
elettromagnetici, o a correnti di contatto, di origine artificiale.


Laboratorio di prova accreditato: il laboratorio di prova accreditato sulla base del
decreto legislativo 12 novembre 1996, n. 614, che esegue le prove prescritte dalle
regole tecniche comuni e dalle regole e norme tecniche europee e nazionali.


Limite di esposizione: è il valore di campo elettrico, magnetico ed elettromagnetico,
considerato come valore di immissione, definito ai fini della tutela della salute da
effetti acuti, che non deve essere superato in alcuna condizione di esposizione dalla
popolazione e dai lavoratori per le finalità di cui all'articolo 1, comma 1, lettera a)
della Legge 36/01.


Microonde: comprendono onde di lunghezza tra 0.3 m e 10^-3m e sono utilizzate per
comunicazioni radar, via satellite, ponti radio.


Onde a radiofrequenza: sono le frequenze comprese tra alcuni Hz e 10^9 Hz e sono
utilizzate principalmente per trasmissioni radio-televisive.


Radioamatore: persona, debitamente autorizzata, che si interessa di radiotecnica a
titolo puramente personale e senza scopo di lucro, che partecipa al servizio di
radiocomunicazione "d’amatore" avente per oggetto l'istruzione individuale,
l'intercomunicazione e gli studi tecnici.


SRB: stazioni Radio Base per la telefonia mobile


Valore di attenzione: è il valore di campo elettrico, magnetico ed elettromagnetico,
considerato come valore di immissione, che non deve essere superato negli ambienti
abitativi, scolastici e nei luoghi adibiti a permanenze prolungate per le finalità di
cui all'articolo 1, comma 1, lettere b) e c) della Legge 36/01. Costituisce misura di
cautela ai fini della protezione da possibili effetti a lungo termine e deve essere
raggiunto nei tempi e nei modi previsti dalla legge.


FONTE: http://www.rete.toscana.it/sett/pta/glossario.htm

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521