italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Festival d'Estate a Chiusi

PROGRAMMA


ORIZZONTI URBANI
SABATO 7 e DOMENICA 8 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


CHIOSTRO DI SAN FRANCESCO


PRODUZIONE “Orizzonti” Festival d’Estate


NEL BEL MEZZO DI UN GELIDO INVERNO
Liberamente tratto dal film di Kenneth Branagh


Con gli Allievi del Laboratorio Teatrale dell’Istituzione Teatro Mascagni di Chiusi


Tratto dall’omonimo film di Kenneth Branagh, questa piacevole commedia ben rappresenta le
ansie, le manie, le nevrosi e le fragilita’ di quel microcosmo che e’ una compagnia
teatrale durante l’allestimento di uno spettacolo. Un mondo vissuto con coraggio e
passione da un regista idealista che, seppur con pochi soldi, decide di mettere in scena
l’Amleto di Shakespeare, trovando come compagni di avventura gente bastonata dalla sorte,
in cerca d'ogni genere di scrittura e intenta, durante le prove tragicomiche, a litigare
e ad enumerare le delusioni incontrate nella vita, nella famiglia, nel lavoro.
Rappresentando quello che poi ogni produzione teatrale finisce con il diventare, gli
Allievi del Laboratorio Teatrale diretto da Manfredi Rutelli, ben si prestano a dare vita
a questo particolarissimo mondo, ben consapevoli di aver vissuto, e vivere, le stesse
ansie, manie e nevrosi dei loro personaggi.


ORIZZONTI TEATRALI


LUNEDI’ 9 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


TENSOSTRUTTURA NEL CORTILE DELLE SCUOLE ELEMENTARI DI CHIUSI CITTÀ


KASSANDRA
ovvero la guerra infinita
da Christa Wolf

drammaturgia e regia di Shahroo Keradmand


“Kassandra, sempre contro la guerra, ogni guerra”


Kassandra, dell’autrice tedesca Christa Wolf, è una delle riscritture del mito. E’ la
figlia del re di Troia, Priamo, sacerdotessa pazza che valica su un carro vittorioso, le
mura della rocca di Micene. Sa che sta andando a morire, così come sapeva che Troia
sarebbe stata distrutta dagli Achei. Da questo momento inizia il suo viaggio a ritroso
nel tempo, nel suo inconscio femminile e nell’inconscio collettivo.



ORIZZONTI TEATRALI


LUNEDI’ 9 E MERCOLEDÌ 11 AGOSTO 2004 ALLE 18,30


SU UN ALBERO DI CHIUSI CITTÀ


RACCONTO D’AUTUNNO
Spettacolo per bambini liberamente ispirato a un racconto di Patrick Süskind
ideazione e regia Alessandro Lanza


Siamo di fronte ad un albero. Arriva un giovane uomo. Sembra che conosca quell’albero, ma
che non lo abbia “frequentato” da un po’ di tempo. È tornato lì perché da ragazzo ci
saliva sempre. Un giorno ci è salito anche dopo che Carolina non si è presentata
all’appuntamento promesso. Ci è salito per uccidersi, solo che proprio mentre raggiungeva
i rami più alti vide uno strano uomo che stava cercando di fare la stessa cosa nel lago.




ORIZZONTI TEATRALI


MARTEDÌ 10 E GIOVEDÌ 12 AGOSTO 2004 ALLE 18,30


SU UN ALBERO DI CHIUSI CITTÀ


Nevrastenia skorbuto incubo in ghiaccio capocadente regia di Jochen Dehn
con Monica Fulloni, Diana Höbel, Giulio Federico Janni, Alessandro Lanza, Sandro Mabellini


Atterrano su un albero degli Alieni, che giungono dal passato della nostra storia,
parlano una strana lingua, nel caos della contemporaneità: lottano, muoiono, rinascono,
si uccidono, risorgono e ancora VIVONO. Questo spettacolo, è un catalizzatore di
comunicazione e contatti. Lo stato in cui si trova chi vi assiste, è simile a quello
delle persone che avvistano una nave spaziale.



VISIONI ORIZZONTALI


MARTEDI’ 10 AGOSTO 2004 ALLE 21,00


PARCO I FORTI


CINEMA ALL’APERTO


LOST IN TRASLATION
Usa, 2003,
di Sofia Coppola, con Bill Murray, Scarlett Johansson, Giovanni Ribisi


E’ la storia di un uomo e una donna, entrambi a modo loro soli, che si trovano in un
paese straniero, di cui non riescono a penetrare e a comprendere la cultura. Attraverso
una serie di incontri, di appuntamenti e di parole non dette, tra i due pian piano nasce
un sentimento difficile da esprimere, da manifestare, ma impossibile da ignorare. A fare
da sfondo a questa love story, le luci ed i suoni assordanti di Tokio, tripudio per gli
occhi e perciò luogo “neutro” in cui poter (o dover) annullare emozioni, sentimenti,
affetti.


ANIMAZIONE


MARTEDI’ 10 AGOSTO 2004 ALLE 22,45
RASSEGNA CALICI DI STELLE


Cultura del sapere, cultura del bere, cultura del mangiare; oggi l’enogastronomia e’ una
delle basi culturali della nostra civilta’. Il Comune di Chiusi e l’Istituzione Teatro
P.Mascagni, con la preziosa ed esperta collaborazione de “IL GRILLO E’ BUONCANTORE”, nel
rispetto della propria cultura ne danno conferma attraverso questa manifestazione.



ORIZZONTI TEATRALI


MERCOLEDI’ 11 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


TENSOSTRUTTURA
DEL CORTILE DELLE SCUOLE ELEMENTARI DI CHIUSI CITTÀ


IN PRIMA NAZIONALE ASSOLUTA


FELICE, MA PER FINTA
Atto unico per voce comica


di e con
Laura De Marchi
regia di Rosa Masciopinto



“Dopo Allegra… ma non troppo speravamo che si fosse data all’ippica e invece …”
New York Times


Sono donne arrivate che si scambiano al telefono consigli sull’arredamento Feng- Shui,
fanno provini per entrare nella casa del Grande Fratello, pagano l’analista tre volte a
settimana ma poi non ci vanno perché “se l’analista lo paghi è già una forma di
guarigione…”. Ma sono donne arrivate e basta, perché nelle contraddizioni, nella loro
umanità, nell’ingenuo tentativo di stare a galla anche loro sono vittime, le più
invisibili proprio perché felici, ma per finta.




VISIONI ORIZZONTALI


GIOVEDI’ 12 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


PARCO I FORTI


CINEMA ALL’APERTO


LE INVASIONI BARBARICHE
Francia 2002
di Denys Arcand



Con Remy Girard, Stéphane Rousseau, Dorothee Berryman, Louise Portal, Dominique Michel


Rèmy, cinquant'anni, divorziato, si trova all'ospedale. L'ex moglie Louise, chiama il
figlio Sébastien a Londra per convincerlo a tornare a casa in questo momento. Sébastien
prima esita, poi parte per Montreal per aiutare la madre e sostenere il padre..




ORIZZONTI SONORI


VENERDI’ 13 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


PALASPORT DI CHIUSI STAZIONE


DI GOLDENE MEDINE
L’influenza della canzone ebraica nella canzone americana del ‘900
con
Moni Ovadia (voce)
Carlo Boccadoro (pianoforte)


Di goldene medine (la nazione d’oro, così venivano chiamati dagli ebrei orientali gli
Stati Uniti) è un primo sguardo rapsodico, per grandissimi passi, sul multiforme incontro
della musicalità e della poetica dello yiddish con il nuovo continente. Attraverso le
canzoni, le musiche e le parole il pubblico passerà dalla piccola patria esilio, allo
sradicamento verso un nuovo esilio, ad una stabile ma contraddittoria appartenenza
americana.



ORIZZONTI TEATRALI


SABATO 14 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


CHIOSTRO DI SAN FRANCESCO


IL CIELO DEGLI ALTRI


testo e regia di César Brie


Hassan scappa dall’Iraq, Kirom dall’Albania. Draid viene dal Libano, Ahmed dall’Algeria,
mentre Ido è disperso in Bosnia. Alma cerca il marito, Amina parte insieme a Kirom. Nur,
la promessa sposa, e Nazrim, la figlia piccola, restano a casa. Qualcuno scappa dalla
guerra, qualcuno dalle persecuzioni, altri hanno sogni di ricchezza o fuggono dalla
miseria. Si troveranno in un gommone, e parleranno di un destino che altri vivranno al
posto loro.


ORIZZONTI SONORI


DOMENICA 15 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


PALASPORT DI CHIUSI STAZIONE


QUARTETTO EUPHORIA
In



G U A R D A C H E M U S I C A !
ORECCHIO CHE VEDE, L’OCCHIO GODE


Regia
BANDA OSIRIS


Che ne dite di quattro esuberanti musiciste che appassionano le platee con una fantasiosa
combinazione di vivacità scenica e di autoironico e divertito virtuosismo musicale? Un
poker d’archi vincente, che scuote la vista oltre che deliziare l’udito: il repertorio
classico da concerto si combina ad un estro musicale tutto teatrale, sulla linea della
Banda Osiris.




ORIZZONTI URBANI


LUNEDì 16 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


CHIOSTRO DI SAN FRANCESCO



Produzione “Orizzonti” Festival d’Estate


NATURA MORTA IN UN FOSSO
Di Fausto Paravidino
con
Silvia Frasson e Lorenzo Bartoli


E’ l'inchiesta di un poliziotto, la fuga del fidanzato della vittima, il dimenarsi di uno
spacciatore, la tragedia di una madre, una serata particolare di uno sfigato, le
rivelazioni di una prostituta. Due attori prestano voce e corpo ai sei personaggi
protagonisti di un giallo di paese.
















ORIZZONTI TEATRALI


MARTEDI’ 17 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


CHIOSTRO DI S.FRANCESCO


LA CAMERIERA DI PUCCINI
testo e regia Nicola Zavagli
con Beatrice Visibelli e Giovanni Esposito
soprano Anna Aurigi, pianista Rodolfo Alessandrini


Siamo a Torre del Lago, nella villa di Puccini, nel 1908. Arriva da Firenze un giovane
giornalista per intervistare il Maestro. Viene accolto da Marianna, una cameriera con un
grosso fucile spianato, “oggi è successa una disgrazia”. Si tratta dell’avvelenamento
della giovane cameriera Doria Manfredi, un caso che sconvolse la vita del grande
musicista. Marianna lo fa entrare sperando che il giovane appena laureato in botanica,
l’aiuti a guarire le sue rose ammalate. Tra i due cresce una specie d’intimità che
porterà Marianna a raccontare. Uno spettacolo dove la musica è protagonista e parla
d’amore. Amore per l’arte, l’amore per gli artisti, per chi con cura si occupa di loro.
Amore per il lago, per la vita. Amore per l’amore.


ORIZZONTI SONORI


MERCOLEDI’ 18 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


PALASPORT DI CHIUSI STAZIONE


CONCERTO FOTOGRAMMA 2004
con
Norma Martelli
cantanti
Lisa Angelillo, Pino Ingrosso, Raffaela Siniscalchi
i Solisti dell'Orchestra Aracoeli
Alessio Mancini flauti
Marina Cesari clarinetto/sax
Nolito Bambini tromba
Pasquale Filastò violoncello/chitarra
Andrea Avena contrabbasso
Monica Ficarra fisarmonica/tastiere
Ivan Gambini percussioni
Massimo D'Agostino batteria
pianista e direttore Nicola Piovani
testi Vincenzo Cerami
disegni Emanuele Luzzati





ORIZZONTI URBANI


GIOVEDI’ 19 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


CHIOSTRO DI S.FRANCESCO


OMAGGIO A PELEVIN
Lettura di brani tratti dai Romanzi e dai Racconti di Viktor Pelevin


Con Giovanni Battista Storti e Elena Calligari


Viktor Pelevin nato a Mosca, appassionato di computer e di filosofie orientali, Possiede
una straordinaria capacità di immaginazione, uno humor nero feroce e abrasivo,
un’incredibile ricchezza tematica e una magistrale padronanza dei più svariati registri
narrativi, si è imposto negli ultimi anni all’attenzione del pubblico russo e straniero
con i suoi romanzi e racconti tanto da guadagnarsi la definizione di “Nabokov
psichedelico per i nostri cybertempi”.




VISIONI ORIZZONTALI


VENERDI’ 20 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


PARCO I FORTI


CINEMA ALL’APERTO


NON TI MUOVERE
Italia 2003
Di e con Sergio Castellitto
Penélope Cruz, Claudia Gerini, Angela Finocchiaro
In seguito ad un incidente stradale, la figlia di un neurochirurgo finisce in coma, il
fatto da l'occasione al padre per confidare alla figlia la sua vita passata e in
particolare per parlare di una relazione extraconiugale avuta tanti anni prima.



ORIZZONTI SONORI


SABATO 21 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


PALASPORT DI CHIUSI STAZIONE


Germano Mazzocchetti Ensemble
in
ETNO - JAZZ CONCERTO


formazione del sestetto:
Francesco Marini, sassofoni e clarinetto
Paola Emanuele, viola
Nicola Puglielli, chitarra
Andrea Avena, contrabbasso
Massimo D’Agostino, batteria
Germano Mazzocchetti, direzione e fisarmonica


Etno –jazz Concerto: Atmosfere colte, assoli improvvisati, nenie popolaresche,
momenti più scopertamente ritmici che appoggiano su una base che si ispira alla musica
popolare mediterranea.



ORIZZONTI TEATRALI


DOMENICA 22 AGOSTO 2004 ALLE 21,30


presso il

CHIOSTRO DI S.FRANCESCO


NON SI SA DOVE SI VA, MA CI SI VA
Ovvero Monna Kappa e la sua Orchestra


Di e con Carlo Monni e Andrea Kaemmerle
Violino Roberto Cecchetti, Pianoforte Massimo Barsotti.


Allestimento, regia e musiche a cura di Maria Cassi e Leonardo Brizzi
(Aringa e Verdurini)


Uno spettacolo folle, allegro e surreale. Il primo pretesto sono le storie dei minatori
di Maremma tratte dalla Vita Agra di Luciano Bianciardi, meraviglioso testo pieno di
sagacia ed ironia, un libro che rappresentò un clamoroso caso editoriale e
letterario.Carlo Monni e Andrea Kaemmerle si alternano in racconti e dialoghi, piccoli
pezzi di un puzzle che tratteggia atmosfere di una Toscana dimenticata e verace.



Festival realizzato con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena




Per Informazioni rivolgersi a:


Ufficio Turistico di Chiusi
Tel/fax 0578-227667
lun - sab dalle 10 alle 13 e dalle 15,30 alle 18,30
dom. dalle 10 alle 13
festivalchiusi@libero.it


Ufficio Stampa:
Alessandra Aggravi
cell. 338-5253841 fax 0578-63456
e-mail alessandra.aggravi@libero.it

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521