italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » L

La splendida Anfora Attica della “Collezione Grossi”, un vaso cinerario a figure nere
della fine del sesto secolo a.C., sicuramente appartenuto ad una donna di rango e
rinvenuta nella zona di Camporsevoli (Monte di Cetona, Siena), ritrovata alcuni mesi fa a
New York dal Nucleo dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Artistico e Storico di
Roma, sarà presentata ed esposta, al Museo Civico Archeologico delle Acque di Chianciano
Terme, in concomitanza con l’inaugurazione della mostra “Novità dello scavo di Tolle”,
venerdì 2 luglio alle 18. Sarà direttamente il Colonnello del Nucleo operativo dei
Carabinieri romano, Giovanni Pastore, ad illustrare le fasi e le operazioni che hanno
portato al ritrovamento dell’Anfora.


Sull’Anfora su un lato è rappresentata Europa sul Toro - il mito narra che Zeus si era
trasformato in Toro per poter rapire e portare a Creta la bella fanciulla Europa – e
sull’altro lato sono raffigurate tre Divinità, guidate da Hermes, che si apprestano ad
arrivare alla capanna per essere giudicate da Paride - Paride sceglierà delle tre
Afrodite-Venere che, dopo avergli promesso che gli farà incontrare la donna più bella del
mondo, incontrerà Elena, colei che scatenò la guerra di Troia.


L’Anfora Attica fu ritrovata in una tomba a camera nel 19° secolo dal Marchese Grossi,
cameriere segreto di “Cappa e Spada” del Vaticano e proprietario della tenuta di
Camporsevoli, sul Monte Cetona (Siena) dove aveva fatto numerosi scavi archeologici
rinvenendo una grande quantità di pezzi, compresi diversi gioielli ora esposti al Museo
Civico Archeologico delle Acque di Chianciano Terme.


L’Anfora Attica, pur essendo di proprietà privata e attualmente appartenente ad un
collezionista privato (Elena Grossi), sarà ceduta al Museo Civico delle Acque di
Chianciano Terme - come gran parte della “Collezione Grossi” – un esempio, questo, di
come si possano coniugare vivacità culturale e interessi privati con le potenzialità
delle strutture pubbliche.


Molte le autorità che interverranno in occasione della presentazione del pezzo
archeologico ritrovato. Saranno presenti anche i nuovi amministratori comunali di
Chianciano Terme ed il neoeletto sindaco, architetto Guido Bombagli.


La manifestazione rientra ne “Le Notti dell’Archeologia” – giunte quest’anno al quarto
anno consecutivo – un appuntamento consolidato con l’archeologica, tra i più rilevanti a
livello europeo al quale quest’anno hanno aderito ben novanta strutture che per una
settimana (dal 28 giugno al 4 luglio) promuoveranno manifestazioni culturali nei musei e
parchi archeologici della Toscana con visite guidate, escursioni, mostre, laboratori
didattici, spettacoli, degustazioni e tanto cinema.

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521