italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Gioved

Alle ore 17.30 in Piazza Duomo, “Per Siena capoluogo e per il futuro della nostra Provincia” - Giovedì davanti alla Provincia una mobilitazione contro il decreto del governo - Bezzini: “Facciamo sentire tutti insieme la voce e le ragioni del nostro territorio, partecipando numerosi”

“Per Siena capoluogo e per il futuro della nostra Provincia”. Si intitolerà così la mobilitazione promossa dalla Provincia di Siena per giovedì 15 novembre, alle ore 17.30, di fronte al Palazzo del governo in Piazza Duomo a Siena. L’iniziativa è stata voluta per far sentire al governo la voce delle istituzioni e della comunità senese contro il decreto legge sul riordino delle Province che provocherà gravissime conseguenze per i cittadini, le imprese e tutto il territorio, a partire dalla perdita del capoluogo fino alla liquidazione della Provincia.

“Il nostro territorio - afferma Simone Bezzini, presidente della Provincia di Siena - è fortemente penalizzato da questa legge, nata male e proseguita peggio. Una legge che sta degenerando nel peggiore dei modi, scatenando guerre tra territori che non ci sarebbero mai state e provocando il rischio di avere enormi differenze tra città metropolitane e nuovi enti di secondo grado per le rilevanti disparità di funzioni. C’è bisogno che tutti insieme facciamo sentire la voce e le ragioni del nostro territorio, partecipando numerosi alla mobilitazione di giovedì 15 novembre e dimostrando che la comunità vuole che Siena rimanga capoluogo e che la Provincia non sia scardinata”.
DALL'ARCHIVIO
di Valdichiana.it
24

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521