italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Teatro Mascagni di Chiusi

Terminata brillantemente la Stagione invernale del Teatro P. Mascagni di Chiusi, è tempo
di bilanci davvero positivi - anche grazie all’importante collaborazione della Fondazione
Toscana Spettacoli - per l’Istituzione P. Mascagni e il suo presidente Manfredi Rutelli,


“Quella di quest’anno è stata una vittoria su più fronti – afferma il presidente
Manfredi - visti anche i problemi relativi ai lavori che hanno interessato il teatro
durante questi mesi, senza contare i disagi arrecati agli spettatori e alle compagnie.
Scelta difficilissima ma che ho condiviso, perché interrompere anche se solo per un anno
la stagione sarebbe stato penalizzante, un plauso quindi all’amministrazione che ha
insistito su questa strada, e che è riuscita anche a garantire lo svolgimento di altre
consolidate manifestazioni come Ragazzi in Gamba e gli spettacoli delle forze locali”.


“Entrando nel merito delle scelte, trovo che abbiamo avuto dei riscontri assolutamente
positivi, molti i complimenti per la bellezza degli spettacoli in cartellone, il pubblico
ha risposto ottimamente, e laddove abbiamo proposto degli spettacoli con interpreti meno
conosciuti la soddisfazione è stata quella che sono stati definiti di alta qualità
artistica, rammaricandosi per la perdita degli stessi nei confronti di chi ha scelto di
non venire a teatro”.


“Tutto questo significa che dovremo continuare su questa linea di proposte, basate su più
linguaggi, affiancando ai grandi nomi anche personaggi più giovani ma di medesimo
livello. Sono convinto che le scelte dell’Istituzione sono garanzia di qualità artistica,
perché è proprio di scelte che stiamo parlando, visto che gli spettacoli vengono
selezionati su proposte fatte dalla Fondazione Toscana Spettacoli, ma anche su conoscenze
personali”.


“Quello che trovo inoltre importante – prosegue Manfredi Rutelli - della stagione appena
trascorsa, è stata la forza della sua visibilità maggiore, adeguata ad un teatro così
importante che deve uscire dai propri confini ed affermarsi in tutta la zona, con
l’impegno a promuoverlo e pubblicizzarlo, che l’Istituzione si è assunta. Abbiamo
favorito la presenza di giovani con i mini abbonamenti, contenendo comunque il costo dei
biglietti e grazie a questo c’è stato un incremento di un pubblico giovani, esperienza
che ripeteremo anche la prossima stagione. Tutto questo è anche dovuto all’aver attivato
il laboratorio teatrale, che sta vedendo la partecipazione numerosa ed entusiasta per le
proposte didattiche offerte dai vari insegnanti che insieme a me hanno collaborato”.

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521