italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » FESTIVAL MUSICA IN ETRURIA 2011

La musica da camera dell’Orchestra Giovanile Italiana
 
Dove: Sarteano, Cetona, Chianciano Terme, Montepulciano, San Casciano dei Bagni.
Quando: da venerdì 29 aprile a lunedì 2 maggio
I Protagonisti: i gruppi da camera dell’Orchestra Giovanile Italiana
 
Da venerdì 29 aprile fino a lunedì 2 maggio riprende per il 9° anno il festival Musica in Etruria, dedicato alla memoria di un grande amico e sostenitore della Scuola di Musica di Fiesole che, per quasi tre lustri, è stato nostro Presidente: Vittorio E. Rimbotti. Con il fondamentale apporto dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese, il Comune di Sarteano fin dal 2003 ha creduto all’importanza del legame culturale con la Scuola di Fiesole. Il felice esito delle prime sette edizioni ha fatto sì che la presenza dei gruppi da camera dell’Orchestra Giovanile Italiana continui a allargarsi a tutto il territorio.
Un caloroso ringraziamento all’Ente Cassa di Risparmio di Firenze che sostiene l’attività dell’Orchestra Giovanile Italiana e ha reso possibile il Festival Musica in Etruria.
Sarteano si trova in una delle più belle zone della Toscana tra la Valdichiana e l’incontaminata Val d’Orcia. Il paese è dominato dalla severa mole del Castello quattrocentesco, costruito sull’acropoli del paese, un tempo possesso dei Conti Manenti e la cui prima attestazione documentaria risale al 1038, oggi circondato da un bel parco di lecci secolari.
Il territorio conserva notevoli testimonianze di grotte preistoriche e necropoli etrusche. Fiore all’occhiello è una tomba detta “della Quadriga Infernale” rinvenuta nel 2003, affrescata con figure dai colori vivacissimi. La scoperta di Sarteano ha un carattere eccezionale anche per l’unicità delle scene rappresentate databili alla seconda metà del IV sec. a. C. Soprattutto è singolare la figura di demone che conduce su un carro una quadriga formata da due leoni e due grifoni, rivolto verso l’esterno della tomba, dopo aver lasciato il defunto al limite dell’Ade. Un demone con tali caratteristiche e raffigurato alla conduzione di una quadriga non si ritrova su nessuna raffigurazione parietale o ceramica. Si tratta probabilmente di una versione del tutto innovativa di Charun, il demone psicopompo dell’immaginario funerario etrusco. All’interno della tomba è stato rinvenuto anche un imponente sarcofago di alabastro grigio con il defunto disteso sul coperchio, sicuramente del proprietario della tomba. Il sarcofago, così come le ceramiche, ora in corso di restauro, confermano la cronologia agli ultimi decenni del IV – inizio del III sec. a.C. La tomba è aperta al pubblico ogni sabato su prenotazione.
Il centro storico di Sarteano è ricco di veri gioielli architettonici fra cui il teatro settecentesco degli Arrischianti, protagonista di un recente restauro finanziato dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, che ha restituito a questo gioiello lo splendore originale.
Sarteano rappresenta anche un’attrattiva per gli amanti dei percorsi enogastronomici, con la sua vasta scelta di prodotti locali di alta qualità tra cui spicca la produzione di olio extra vergine di oliva.
 
 
            Il 29 aprile alle ore 18.00 a San Casciano dei Bagni nel bel Teatro dei Georgofili Accalorati si inaugura la rassegna con un concerto dedicato al quartetto d’archi nell’interpretazione de “La Caccia” Kv 458 di Mozart e de “La Morte e la fanciulla” di Schubert.
Alle 21.00 a Sarteano nel Teatro Comunale degli Arrischianti verranno eseguiti Dumbarton Oaks di Stravinskij, l’Ottetto op. 20 di Mendelssohn, il Sestetto di Polulenc e le Dancesc Concertantes di Stravinskij.
            Il 30 aprile alle ore 18.00 nella Sala Fellini del Parco Acquasanta Terme di Chianciano sarà la volta del Concerto n. 1 di Durante, del Concerto III dall’opera settima di Mascitti, mentre chiuderà il Carnevale degli animali di Saint-Saens.
            Alle 21.15 a Palazzo Ricci a Montepulciano - sede dell’Accademia Europea di Musica e Arte - saranno affrontati due capolavori rispettivamente del classicismo e del romanticismo in musica: Il Quartetto KV 458 di Mozart detto “La Caccia” e il Quintetto per pianoforte ed archi op. 34 di Brahms.
            Il 1° maggio alle 18.00 al Teatro Comunale degli Arrischianti di Sarteano il programma sarà dedicato a Johannes Brahms, e in questa occasione si eseguiranno il Sestetto per archi n. 2 op. 36 e il Quintetto per pianoforte e archi in fa minore op. 34.
            Alle 21.00 sempre al Teatro Comunale degli Arrischianti di Sarteano, il concerto ripercorrerrà alcuni dei capolavori della letteratura cameristica come il Quartetto in reminore D 810 “La Morte e la Fanciulla” di Shubert seguito dal Concerto n.1 di Durante  e il Concerto III dall’opera settima di Mascitti. Chiuderà la serata la Kinder Sinfonie di Leopold Mozart che vede la partecipazione starordinaria degli allievi delle Scuole elementari del comune di Sarteano.
Il 2 maggio alle 18.00 nella Chiesa della SS. Annunziata di Cetona le musiche del Sestetto n. 2 op. 36 di Brahms, Impressioni di Saglietti e l’Ottetto op. 20 di Mendelssohn accompagneranno l’ultima giornata del Festival Musica in Etruria, che si chiuderà al secondo concerto delle 21.00 al Teatro Comunale degli Arrischianti di Sarteano con l’esecuzione di Morgenmusik di Hindemith, del Sestetto di Poulenc, Impressioni di Saglietti e Carnevale degli animali di Saint saens.
 
 
Ingresso libero a tutti i concerti
per informazioni:
Comune di Sarteano tel. 0578/269217 cultura@comune.sarteano.siena.it
Scuola di Musica di Fiesole: 055/597851 oppure www.scuolamusica.fiesole.fi.it
 
CON GENTILE PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE
 
Ufficio stampa: Ruggero Crescioli 055/5978548 393/9368616

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521