italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Turismo
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Chiusi, la Val di Chiana e l

Una giornata di studio su “Chiusi e la Val di Chiana nell’unità d’Italia” è stata organizzata dal Comune per domani, sabato 19 marzo, dalle ore 15.30 nella sala conferenze San Francesco. L’iniziativa è una straordinaria occasione di riflessione e conoscenza di quel periodo di passaggio per la società e l’economia locale, prima e dopo la caduta del confine del Granducato di Toscana, e l’annessione al Piemonte. Previsti il saluto del vicesindaco Fausto Bardini e l’introduzione di Andrea Possieri. Quindi, l’intervento di Monica Salvini, sulla salvaguardia beni archeologici, in attesa di celebrare, il prossimo 21 agosto, i 150 dall’istituzione del museo nazionale archeologico. A seguire interverrà Giulio Paolucci sul contributo della Collezione Bonci-Casuccini di Chiusi per l'unità d'Italia, quindi Enrico Barni sulle vicende belliche e politiche tra il 1848 e il 1849. Particolarmente attesa la relazione di Roberto Sanchini, cultore della storia locale, dopo una ricerca realizzata in collaborazione con Silvì Fuschiotto, Fausto Lottarini e Giovanni Mignoni. Il tema è: "Dalla vendita delle fattorie granducali alle ripetute manomissioni dell'argine separatore. Riflessioni sul trapasso dagli Stati preunitari al Regno d'Italia in Val di Chiana". Infine, interverranno Sara Biscaro Parrini sull’istruzione a Chiusi dalla Restaurazione all'Italia unita e Maria Vera Cresti sulla "costruzione della memoria: scultura celebrativa dal Risorgimento alla Grande Guerra. I monumenti ai Caduti di Chiusi, Cetona e Sarteano". Con questa iniziativa, Chiusi continua le celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Una ricorrenza sottolineata da varie iniziative sul fronte della cultura, con le aperture straordinarie dei musei e della biblioteca comunale. Una sensibilità dimostrata anche dai manifesti sui 150 anni di capolavori della letteratura italiana, con un elenco analitico dei libri più belli e dei premi Nobel. E chi passeggia per le vie di Chiusi può osservare la mostra itinerante e diffusa lungo le vie, con pannelli esplicativi sui personaggi e gli eventi del Risorgimento attraverso l’intitolazione delle strade.

 


DALL'ARCHIVIO
di Valdichiana.it
5
L
L
E
150
1
6
52
L
2
E
55
L
8
L
L
Sar
1
6
3
6
Pi
Pi
47
L
E
47
L
"L
L

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521