italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Turismo
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Massimo Wertmuller in VOCE DI DIO

Sul palcoscenico del Teatro degli Arrischianti, domenica 4 aprile alle 17,30, Massimo
Wertmuller, grande protagonista della “VOCE DI DIO” spettacolo inedito e particolare, di
forte impatto teatrale. Alla sua base sta forse il concetto stesso di teatro, inteso come
evento di comunicazione diretta, immediata, non filtrata. Un attore ed un testo.
Un testo vibrante, concepito da Girolamo Savonarola per convincere, confutare, discutere,
intimorire, rinsaldare. Insomma, testi concepiti per farsi portatori di un messaggio
chiaro, potente, decisamente libero da ogni mezzo termine. E così è lo spettacolo che ne
nasce. Uno spettacolo che si affida a Massimo Wertmuller per confermare quanto sia
semplice fare teatro soltanto con la forza di un interprete e con la potenza di un testo.
Wertmuller, accompagnato da incisivi interventi musicali originali composti da Pino
Cangialosi, risuscita la grande urgenza e la profonda vis polemica di un predicatore
agguerrito e irriducibile, mentre le voci complementari del Popolo e della Chiesa
contribuiscono a ricreare la tensione infuocata che circondava le prediche.
Ne esce uno spettacolo niente affatto archeologico. Nessuna intenzione di riproporre la
verità storica del personaggio Savonarola. Anzi: qui tutto è universale, moderno,
incredibilmente attuale. Un Savonarola che parla la lingua del Terzo Millennio, saltando
fuori dai libri di storia e dalle teche dei musei. Attualizzazione? Per niente: soltanto
il potere del teatro e l’eternità di un messaggio che non passa. La partitura di
Wertmuller è varia e articolata, capace di regalare momenti di spessore emotivo
diversissimo: dall’accusa tonante contro i malcostumi ecclesiastici alla intima
disperazione della ricerca spirituale, dalla rabbiosa requisitoria contro il potere delle
dittature fino alla drammatica estrema lotta contro le congiure che lo porteranno alla
morte.


“VOCE DI DIO” è nato nel 2002 a Firenze, come evoluzione in forma scenica di un ampio
progetto sulle prediche di Savonarola (curato da Stefano Massini insieme a Massimo
Wertmuller, Franco Castellano e Massimo Venturiello). Da allora è stato applaudito a più
riprese in contesti diversi, dal Festival Medievale di Anagni alla prestigiosa platea di
Parigi, dove è stato fortemente voluto da Guido Davico Bonino. A dirigere Wertmuller è il
regista toscano Stefano Massini, formatosi alla scuola di Ronconi e Costa e ultimamente
reso noto da un’edizione del “Diario di Anne Frank” applaudita nei maggiori teatri
stabili italiani. La drammaturgia è invece curata in collaborazione con Emiliano Schmidt
Fiori, collaboratore a Parigi di un grande maestro come Jean Claude Carrière.

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521