italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Girogustando al

Sono state piacevolissime le due serate, martedì 17 e mercoledi 18 febbraio, della tappa
chiancianese della carovana Girogustando organizzata dalla Confesercenti di Siena che ha
portato alle Terme, all’Osteria “Il Buco” il ristorante “Santa Caterina “ di Varazze,
facendo incontrare i sapori liguri del mare con quelli etruschi dell’entroterra. E così i
due staff in cucina, quello ligure dello chef Renato Grasso e quello senese di Silvano,
Isa e Monia Caroti, hanno calato per i numerosi ospiti della degustazione, i loro assi,
formulando un menù ghiottissimo: i moscardini con polenta di Grasso insieme alle verdure
del Buco, i ravioli di branzino liguri con i tagliolini chiancianesi, il dentice di
Grasso contro (si fa per dire) il coniglio all’etrusca di Silvano che come dolce ha
proposto una inedita crostata al pecorino, pere e noci. Molti i vip presenti alla
serata, solo per citarne qualcuno, il presidente locale di Confersercenti Assoturismo,
Alido Aggravi, la presidente degli Albergatori Anna Duchini, l’assessore al commercio
Renato Pagnotta, lo show man Cristiano Militello, il cui libro Giulietta è ‘na zoccola
che raccoglie gli striscioni più divertenti delle tifoserie calcistiche, è ormai un
fenomeno editoriale alla quarta ristampa.


Grasso, un vero guru della cucina, ha dato la ricetta dei ravioli: branzino (ma va bene
anche la polpa di un altro pesce bianco crudo), ricotta, uovo; i ravioli devono essere
conditi con frutti di mare misti. Ha spiegato anche come chiudere un enorme dentice in
una crosta di pasta di farina di farro, scenograficamente modellata a forma di pesce,
appunto. Se qualche lettrice volesse provare… Silvano racconta di avere inventato con la
figlia uno dei suoi piatti forti: tagliatini freschissimi conditi con pancetta, zucchine
a julienne, pomodorini e erba cipollina.


Il suo coniglio con le olive di antica memoria è accompagnato dalle pulezze, come si
chiamano qui, ripassate in padella, piccanti al punto giusto. I sommelier hanno
accompagnato ogni poi piatto con i vini adeguati, selezionati da Caroti e dall’Enoteca
Italiana, con prevalenza di bianchi, toscani e liguri, come prevedeva il format
dell’incontro enogastronomico.
La serate si sono concluse con tradizionale scambio di doni fra i ristoratori concorrenti
e per loro in dono, la preziosa Pasta “Tosca”, certificata a livello regionale.

[Angela Betti]

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521