italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Turismo
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Un pozzo rosa per un futuro rosa

Alle prime ombre della sera, martedì 21 ottobre u.s., una nutrita delegazione
dell’Associazione “Iosempredonna”, guidata dalla presidente prof. Pinuccia Musumeci, è
stata ricevuta nella splendida cornice della Piazza Grande di Montepulciano,
dall’assessore alla Sanità ed ai Servizi Sociali Roberto Tofanini.


La presenza delle gradite ospiti è stata determinata dall’importante occasione
dell’illuminazione “in rosa” del pozzo dei Grifi e dei Leoni, antistante i Palazzi del
Capitano e Tarugi. L’iniziativa, lanciata dall’Associazione, vedrà illuminati di rosa,
per tutto il mese d’ottobre, alcuni fra i monumenti più significativi dei Comuni della
Val di Chiana. Una concreta testimonianza di attenzione verso uno dei problemi più gravi,
in ambito sanitario, quale quello della prevenzione dei tumori al seno.


L’Associazione “Iosempredonna”, che ha sede a Chianciano Terme in via Solferino, 56,
presso il Palazzo de Vegni, si è costituita nel febbraio del 1997. La Presidente ha
spiegato come questo sodalizio sia nato dalla volontà di diffondere la cultura della
prevenzione e di sostenere le donne che vivono o hanno vissuto l’esperienza traumatica
del cancro al seno, promovendo attività di informazione-prevenzione, di sostegno
psicologico, fisico e pratico, per migliorare “l’esperienza malattia”, attraverso
attività di ginnastica, servizio di accoglienza con gruppi di auto aiuto, e sostegno
psicologico attraverso colloqui gratuiti con una psicologa.


L’Assessore Tofanini ha sottolineato l’importanza delle numerose attività svolte e nel
ringraziare l’Associazione per il contributo che in ambito locale viene offerto, ha
auspicato che a fianco di una donna colpita da una grave sofferenza vi sia sempre un uomo
attento e consapevole, pronto a condividere attivamente le paure e le preoccupazioni.

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521