italiano english Aggiornato a Dicembre 2017
>> Turismo
>> Last minute 16 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Castiglion Fiorentino: un momento di incontro e riflessione per ricordare Fabrizio Meoni

Giovedì 11 gennaio ricorre il secondo anniversario dalla scomparsa del compianto campione sportivo Fabrizio Meoni e l’Amministrazione Comunale, di concerto con l’Associazione “Solidarietà in Buone Mani” guidata da padre Arturo Buresti che ne ha raccolto l’eredità morale proseguendo la sua opera umanitaria in Africa e la costituenda “Fondazione Fabrizio Meoni”, ha deciso di rendergli omaggio e di ricordare la sua figura. Per questo motivo, ha promosso un momento di incontro e di riflessione con le scuole castiglionesi e le altre Associazioni presenti nel territorio. L’incontro, aperto anche a tutta la cittadinanza, si svolgerà giovedì 11 gennaio al Teatro Comunale a partire dalle ore 10.00.

In questa occasione, verranno illustrati i progetti realizzati e quelli in programma per il 2007 in nome di Fabrizio Meoni e, per comprendere a fondo la realtà africana, verrà proiettato un filmato che riguarda Dakar: si tratta di una puntata della trasmissione di Rai Tre “C’era una volta”, realizzata dal giornalista Silvestro Montanaro, che sarà presente al Teatro Comunale a commentare il suo servizio. Il dibattito sarà moderato da Guido Albucci di Radio Onda Blu.

“C’era una volta” è un programma-inchiesta che indaga su problemi internazionali – poco trattati dalla comune informazione - che influenzano la quotidianità di centinaia di milioni di persone: dai nuovi assetti geopolitici dell’America Latina, alla condizione delle giovani donne dell’est, dalla tragedia del Darfur all’amore ai tempi di internet. Tra questi temi, anche un reportage per le strade di Dakar, per mostrare un’Africa diversa, attraverso la storia di quegli africani capaci di creare e difendere il proprio patrimonio. “Dakar basta poco” è il titolo della puntata andata in onda lo scorso 20 dicembre, che verrà riproposta a Castiglion Fiorentino e dove viene mostrata anche l’opera dell’Organizzazione Umanitaria Enda Tiers Monde (Enda Terzo Mondo) sezione Ecopole (economia popolare), che si occupa di dare gli strumenti per vivere del proprio lavoro agli strati sociali più bassi della popolazione. Ed è proprio con questa Organizzazione che si sta cooperando per attuare un nuovo progetto in nome di Meoni: si tratta della ristrutturazione di uno stabile, dove verrà avviato un percorso formativo che riguarderà trenta ragazzi di strada per promuovere il riciclaggio delle componenti di strumenti tecnologici di uso comune (cellulari, personal computer, calcolatori, macchinari). Una  proposta innovativa per formare e stabilizzare concrete opportunità di lavoro promovendo buone prassi organizzative rispetto ad un’economia sommersa. Il progetto, oltre al significativo dato lavorativo, persegue una finalità di rispetto e salvaguardia dell’ambiente, che in Senegal è uno dei punti più dolenti di un quadro sociale estremamente difficoltoso. E proprio il cantiere dove verrà realizzato questo progetto è stato ampiamente documentato nella puntata di “C’era Una volta” del 20 dicembre 2006. Da aggiungere che tra qualche settimana un grande affresco con l’immagine di Fabrizio dominerà uno dei progetti e delle attività più significative ed innovative per il recupero dei ragazzi di strada in Senegal.

L’incontro sarà anche l’occasione per annunciare la costituzione della “Fondazione nazionale Fabrizio Meoni Onlus”.


DALL'ARCHIVIO
di Valdichiana.it
5
L
L
E
150
1
6
52
L
2
E
55
L
8
L
L
Sar
1
6
3
6
Pi
Pi
47
L
E
47
L
"L
L

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521