italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Istituiti tre tavoli di lavoro per la riconversione dello Zuccherificio di Castiglion Fiorentino

Prosegue il percorso per delineare il futuro dell’ex zuccherificio castiglionese. A tal proposito, si è svolto ieri un incontro presso la Regione Toscana al quale hanno partecipato l’Assessore regionale Susanna Cenni, il Sindaco di Castiglion Fiorentino Paolo Brandi, l’Assessore provinciale all’agricoltura Roberto Vasai, i sindacati regionali, provinciali e la RSU aziendale, che si è detta fortemente preoccupata sulla tempistica dell’accordo di programma.

Nel corso dell’incontro, è stato illustrato l’accordo tra Regione Toscana, Provincia di Arezzo e Comune di Castiglion Fiorentino: nello specifico, sono stati istituiti tre tavoli di lavoro, relativi alla questione occupazione e lavoro con il coordinamento della Provincia, filiera agricola sotto la guida della Regione ed infine il terzo tavolo sulla questione dell’inserimento urbano, ambientale ed energetico, coordinato dal Comune. Tali tavoli lavoreranno in sinergia tra di loro per arrivare in tempi brevi alla stesura di un protocollo d’intesa tra le parti al fine di dare concreto e fattivo avvio al progetto di riconversione e ristrutturazione dell’ex area Sadam.

“Nel complesso, giudichiamo positivamente il risultato della riunione in Regione – dichiara il Sindaco Brandi – e comprendiamo pienamente lo stato di preoccupazione dei lavoratori, ma dobbiamo anche dire che i mesi appena trascorsi non sono passati invano.
I piani di ristrutturazione presentati dall’azienda sono stati recepiti positivamente dal Ministero competente e rispetto ad altri piani, il nostro è quello che appare in fase più avanzata. Per quanto concerne l’Amministrazione Comunale, le attenzioni maggiori sono senza dubbio rivolte alla tutela dell’occupazione e alla piena valorizzazione dell’area anche in termini di ritorno economico per tutto il territorio, prevedendo anche l’insediamento di nuove aziende a Castiglion Fiorentino. Naturalmente, terremo nel giusto conto anche la valutazione di impatto ambientale del progetto, in riferimento alla piena valorizzazione della filiera agricola toscana e garantendo il giusto inserimento territoriale della nuova centrale elettrica”. 
DALL'ARCHIVIO
di Valdichiana.it

 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521