italiano english Aggiornato ad Ottobre 2017
>> Turismo
>> Last minute 28 off.te
- Bed & Breakfast
- Casa Vacanze
- Agriturismo
- Hotel
- Strutture di prestigio
- Meubl
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie
- Cantine
- Prodotti Tipici
- Servizi

» Resort & Spa
- Etruria Resort & Natural Spa

>> Scuole di Lingue
- Il Sasso

>> Agenzie di incoming
- Terre Toscane

» Piscine
- Piscine Fonte di Bellezza

>> Shopping Online
- Vino Nobile Shop
- Vini di Toscana
- Contucci
- Crociani
- Piazza Grande Wines
- Piazza Grande 12
- Palazzo Vecchio

>> Autonoleggio
- Il Girasole
- Limousine Service Il Girasole
- DG autonoleggio
- Caroti

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Benessere
- Stabilmenti termali

>> Affari ed economia
- Artigianato
- Aziende Agricole
- Edilizia
- Trasporti
- Servizi
- Altre attivit

>> Territorio
- La Valle
- Cenni storici
- La bonifica
- I centri maggiori
- La Razza Chianina
- Gastronomia
- Pubblicazioni
- Artisti
- Unione Polisportiva
   Poliziana


>> Eventi
- Gli eventi del mese

Home » News » Un bilancio della stagione turistica

Turismo: tra crisi e ripresa, pesanti le perdite nel corso del 2002
di Giuliano Lenni
Presidente dell'Associazione Albergatori

La Toscana ha registrato un notevole calo turistico e insieme ad essa anche la nostra provincia. Montepulciano, in forte espansione negli ultimi anni, ha retto meglio di altre realtà circostanti anche se gli operatori turistici ed economici riscontrano una diminuzione di presenze e di fatturato mediamente del 15 per cento.

La percentuale non sembrerebbe molto alta ad un primo commento, ma se la leghiamo ad un contesto generale di grande valore assume un aspetto preoccupante soprattutto per un prossimo futuro che si rivela incerto. La mancanza di turisti è stata provocata da diversi fattori, tra cui spicca senza alcun dubbio la grande crisi che sta attanagliando l'europa e soprattutto la Germania che da sempre è il carro trainante dell'economia del vecchio continente.

La preoccupazione diventa importante quando i vari Tour Operators, che hanno in mano gran parte del turismo mondiale, non accennano alcun ottimismo sul futuro ma anzi guardano agli eventi mondiali in posizione di attesa confusi da varie situazioni anomale come venti di guerra e terrorismo, che di fatto stanno mutando le abitudini dei cittadini dei paesi ricchi non disposti a rischiare per una vacanza che potrebbe rivelarsi pericolosa.

Ad esasperare tale incertezza ci si mettono anche altre realtà turistiche mondiali, in prima fila Spagna e Croazia, che con prezzi vantaggiosi rispetto alla nostra penisola e maggiore qualità e funzionalità dei servizi stanno minando questa traballante situazione. Supereremo questo complesso momento? personalmente credo di si anche se ci vorrà del tempo prima che tutti i vari fattori turistici, economici e politici ritrovino un corretto allineamento ed un giusto equilibrio.

Nel frattempo l'Associazione Albergatori si sta muovendo a buon ritmo, con partecipazioni a fiere ed incontri di lavoro con operatori turistici internazionali, per concentrare su Montepulciano il maggior numero possibile dei turisti della prossima stagione, sperando in un prossimo futuro più roseo e positivo.


 

<< back


 


Copyright 2002-2017 valdichiana.itP.IVA00926760521